Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie Policy

Omnicomprensivo Bonsignori

Omnicomprensivo Bonsignori

Scuole Statali di I e II ciclo

Scoperte del prof. Petruzziello


Una nuova importante ricerca scientifica del prof. Luigi Petruzziello, docente di agraria del nostro istituto.

In allegato l’articolo del Giornale di Brescia e il contributo scientifico che illustra la nuova scoperta entomologica.


Giornale di Brescia 7 gennaio 2022

141,25 KB Portable Document Format

Contributo scientifico

512,66 KB Portable Document Format









Palliduphantes petruzzielloi

Il prof. Petruzziello scopre una nuova specie di ragno in una grotta dell’Appennino meridionale.

Bosmans & Trotta, 2021 Palliduphantes

3,08 MB Portable Document Format

200312001 dv 1.87mm (pros 088×073) m04 Palliduphantes M n sp A

849,73 KB Immagine
200312001 dv 1.87mm (pros 088×073) m04 Palliduphantes M n sp A

Art. Rag. wek Montichiari

614,27 KB Immagine
Art. Rag. wek Montichiari

Art. Rag. wek Montichiari

614,27 KB Immagine
Art. Rag. wek Montichiari






Lathrobium petruzzielloi

Il prof. Petruzziello scopre una nuova specie di coleottero sull’Appennino meridionale. Viene descritto dallo specialista Bordoni Arnaldo dell’Università di Firenze che gli dedica il nome: “Lathrobium petruzzielloi”.

Lathrobium tradotto

158,18 KB Portable Document Format

Lathrobium petruzzielloi definitivo

1,31 MB Portable Document Format

Articolo MATTINO

1,68 MB Microsoft Word document






Ocys agostii

Il prof. Petruzziello scopre e descrive una nuova specie di coleottero e lo dedica al suo caro amico entomologo bresciano Mauro Agosti, morto prematuramente all’età di 46 anni.

Il coleottero “Ocys agostii” è stato raccolto sulle Prealpi Bresciane.

PUBBLICAZIONE AGOSTII

6,64 MB Portable Document Format

IMG 3001

621,70 KB Immagine
IMG 3001

IMG 3000

705,96 KB Immagine
IMG 3000






Anemadus petruzzielloi

Il prof. Petruzziello scopre una nuova specie di coleottero sull’Appennino campano che ora porta il suo nome:  “Anemadus petruzzielloi”.

Anemadus petruzzielloi

356,27 KB Portable Document Format